Il miglior materasso è quello in memory foam?

No Comments

Al materasso in memory foam è stata fatta tantissima pubblicità nel corso degli ultimi anni. È talmente popolare che difficilmente vengono venduti materassi fatti con materiali differenti. Ma perchè è così famoso? E’ veramente la scelta migliore? Di seguito alcune informazioni per capire di più sul memory foam.

Il materiale memory foam, che cosa è:

Il memory foam è una schiuma di poliuretano addizionata con sostanze che ne cambiano l’elasticità. La sua caratteristica principale è che reagisce al calore e può modellarsi in base a chi ci si a pioggia sopra. Nasce negli anni ’80 alla NASA, come materiale per attutire il rientro nell’atmosfera degli astronauti.

Il suo costo è sempre stato elevato, ma quando la popolazione civile si è interessata alle sue caratteristiche sono stati creati modelli di materassi più economici.

Dà il meglio di sé se posato su una ottima rete a doghe.

Inoltre, ogni zona del materasso memory foam è più o meno deformabile: questo consente al letto di sostenere in modo diverso le varie zone del corpo, a seconda di quanta pressione esercitano.

In questo modo il corpo sarà quasi “avvolto” dal materasso, che eviterà movimenti bruschi che causano risvegli frequenti e fastidiosi doloretti al mattino quando si ha dormito in posizioni sbagliate.

Perché piace tanto?

Beh, chi non vorrebbe svegliarsi al mattino fresco, riposato e senza mal di schiena? Ovviamente il materasso memory foam non è una cura: può però avvantaggiare alcune persone particolarmente sofferenti.

Se i vostri problemi sono invece limitati ad alcune zone del corpo, come per esempio collo e spalle, potete optare per i cuscini nello stesso materiale, validissimi per assicurare il giusto sostegno.

Inoltre, il materiale di cui è composto il materasso memory foam è antiallergico e antiacaro: se temete che polvere e insetti si accumulino nel vostro materasso, potete pensare a questa tipologia di materiale per prevenire il problema.

Quando non è la scelta migliore?

Soprattutto se soffrite molto il caldo. La tendenza ad avvolgersi sul corpo del memory infatti consente una limitazione nella dispersione del calore. In estate, alcune persone hanno lamentato di soffrire il caldo più su un materasso memory foam che su altri tipi di letti.

L’inconveniente può essere limitato scegliendo però materiali combinati, come il memory+lattice, e acquistando solo prodotti di altissima qualità, sia per il materasso che per la biancheria da letto, studiati appositamente per ridurre questi fastidi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *